News

Storia di un sognatore made in Italy: Paolo Geymonat

Tempo di lettura 2 minuti

Storia di un sognatore made in Italy: Paolo GeymonatEsce in questi giorni “La storia troppo breve di un sognatore“, un’e-book che parla di Paolo Geymonat, fondatore e presidente di Bakeca.it, internet company di successo made in Italy.

A due anni dalla scomparsa di Geymonat nasce quest’idea dell’e-book. Lo scopo è di raccontare, attraverso le sue mail e le testimonianze di chi lavorava al suo fianco, i momenti cruciali che hanno segnato Bakeca.it nella fase di start up, ma soprattutto per testimoniare l’approccio con cui il suo fondatore aveva affrontato il progetto e coinvolto soci e collaboratori nel suo sogno imprenditoriale.

Il libro sarà reso disponibile sui principali distributori di e-book italiani e contestualmente sul portale retedeldono.it, dove Bakeca SpA ha aperto una pagina commemorativa di Paolo Geymonat e lanciato un’iniziativa di raccolta fondi a favore di CasaOz Onlus, associazione torinese che si propone di fornire accoglienza e sostegno alle famiglie con minori che vivono situazioni di malattia infantile.

Sergio Chiarla, curatore del libro e docente di informatica, descrive così la personalità di Geymonat: “In molti scrivono sulla ricchezza e sul valore del sogno, ma è difficile incontrare persone che sappiano realizzare in modo concreto i loro sogni.

Permettere ai giovani che lo leggeranno di guardare a un orizzonte più vicino di quello di Cupertino o della Silycon Valley: anche questo è l’intento dell’e-book.

In occasione della presentazione del libro, un gruppo di imprenditori web di successo, si riuniranno il prossimo 17 novembre all’Università di Economia di Torino in un convegno dal titolo “Costruire web company di successo: anche in Italia si può!“.

Un incontro per raccontare esperienze dirette e consigli ad una platea di potenziali futuri imprenditori, alla ricerca di una giusta dose di motivazione. Interverranno i protagonisti di alcune tra le principali realtà web italiane, quali Bakeca, Jobrapido, Vitaminic, Bravosolution e altri.

Speak Your Mind