News

Skebby: sopravvalutato o invidiato?

Tempo di lettura < 1 minuti

La sua invenzione si chiama skebby, e lui si chiama Davide Marrone, ha 24 anni ed ha conquistato un’inattesa popolarità grazie ad un programmino la cui diffusione aumenta di giorno in giorno. Interviste, telefonate, articoli, sito in tilt, insomma tutti gli ingredienti per una vera mania virale.

Ma cos’è skebby? Si tratta di un software che sfrutta la possibilità di inviare gratuitamente messaggi da diversi siti come vodafone, alice, tin.it etc.. il costo è rappresentato non tanto dall’invio del messaggio, quanto dalla connessione dati effettuata dal telefonino. Per quanto alcuni siti e blog di tecnologia (matteo moro, 8log, Marco Camisani Calzolari, Napolux) non abbiano dato la stessa enfasi dei giornali al programma, noi pensiamo che se questa idea ha fatto tanto rumore e tanta notorietà ha dato al suo creatore:

– è davvero buona
– oppure le altre già esistenti erano mal comunicate
– oppure si è trovato al posto giusto nel momento giusto

Quest’ultima ipotesi non va sottovalutata, la tecnologia voip era disponibile ben prima di skype ma solo con l’avvento di questo programma le cose sono cambiate radicalmente, pur condividendo un modello di business ancora labile ed embrionale, si può dire che per skebby le cose non siano molto differenti..

Quale lezione?

1) Quando i mass media tradizionali si muovono col loro passo mastodontico, riescono ancora a fare moltissimo rumore
2) Per l’ennesima volta diciamo che comunicare l’innovazione è tanto importante quanto innovare

Bando agli “invidiosi” quindi, se tecnologicamente skebby può essere considerato un abbaglio (chi lo sa), dobbiamo capire che scrivere il software conta, ma comunicarlo conta almeno altrettanto. Ed anche il criticato modello “far soldi sulle spalle degli altri” non è una novità deontologicamente deprecabile, visto che google news, ad esempio, non fa poi molto diversamente.

Speak Your Mind