News

Wikia Search: la risposta a Google Knol?

Tempo di lettura < 1 minuti

Quando Google ha lanciato “Knol” in molti hanno parlato del nuovo competitor di Wikipedia, di certo la mole di progetti che “Big G” lancia (e non lancia) ha creato meno stupore rispetto all’apparente contromossa del fondatore di Wikipedia: la creazione di wikia search. Si tratta sostanzialmente di un motore di ricerca il cui grande apporto di novità rispetto alla mole di search engine esistenti (non siamo certi che ne servisse un altro) è l’approccio collaborativo ed il concetto di risultati di ricerca parzialmente user generated.

Il motore di ricerca è in fase alpha per cui serviranno due anni, a detta degli sviluppatori, per arrivare ad un progetto competitivo. Interessante il fatto che il codice sia aperto e che uno dei più forti sviluppatori open source (il creatore del più popolare sistema di instant messagging per Linux) sia al servizio dell’idea. Il fatto che gli utenti collaborino è oggi un’idea non del tutto originale ma la possibilità di votare i risultati di ricerca e dare “umanità ” ad un servizio complesso potrebbe contribuire a limare quella patina di automatismo e incomprensione che ancora oggi il pur eccellente google conserva. L’impressione è che l’idea sia buona ma che i rischi siano elevatissimi, la società è “for profit” ed è dimostrato che fare business con l’open source e con gli utenti è tutt’altro che semplice, il potenziale dirompente non manca ma per portare questa nave fuori dal porto serviranno davvero abili marinai

Per l’immagine: zeusnews.it

Speak Your Mind